Redazione - Tempo di lettura 3 min.

Rio das Otras e pratiche complementari: un Comune all’avanguardia

La città brasiliana ha predisposto un servizio di assistenza online per l'Omeopatia e altre pratiche integrative

Rio das Otras è un comune brasiliano non lontano da Rio de Janeiro, all’interno dello stesso Stato. Nonostante non si tratti di un grande centro urbano – conta circa 100mila abitanti, poco più di Barletta – ha deciso di essere all’avanguardia nella cura della salute dei propri cittadini. Per questo si è spinto in un campo ancora inesplorato altrove. Quello di garantire agli abitanti un’assistenza virtuale per tutte le pratiche del PICS (acronimo per Pratiche Integrative e Complementari per la Salute, così come riconosciute dall’OMS).

Rio das Otras e pratiche complementari: un Comune all’avanguardia

Le PICS fanno riferimento a una serie di approcci integrativi e complementari che hanno una visione più completa degli esseri umani e dei processi patologici. Omeopatia, ma non solo: nei PICS sono ricomprese pratiche provenienti da molti settori della cura olistica della persona. Per venire incontro alle richieste della cittadinanza il comune ha avviato il progetto PICS ao Alcance de Todos”. SI tratta di un programma volto a permettere a tutti attraverso internet l’accesso a queste pratiche anche in questa terribile fase pandemica, che molto spesso non consente visite e terapie in presenza.

I PICS: Omeopatia, ma anche Arteterapia, Automassaggio, Danza Senior, Reiki,  e Floriterapia

Daniela Lima, responsabile del progetto, spiega che Rio das Otras ha sempre garantito l’assistenza alla cittadinanza nelle PICS, e in particolare in Omeopatia, Auricoloterapia e Shantala. Ma ora ha scelto di ampliare sia l’offerta – includendo anche corsi di Arteterapia, Automassaggio, Danza Senior, Reiki,  e Floriterapia – sia le modalità di fruizione virtuale.

“Inizieremo con un programma limitato. Utilizzeremo parte del carico di lavoro degli operatori sanitari disponibili in Primary Care per l’implementazione del progetto, che potrà essere ampliato in base alle necessità. La vita della popolazione è stata limitata dalla pandemia e fornire una modalità assistenziale virtuale porterà molti benefici ai cittadini. Potranno agire sul miglioramento della loro qualità di vita e sulla prevenzione dei problemi di salute ”, ha spiegato la dott.ssa Lima.

Un aiuto concreto alla popolazione

La direttrice del Dipartimento dei Programmi Sanitari di Rio das Ostras, Michella Câmara, afferma che è responsabilità della Segreteria Sanitaria espandere e dare visibilità al PICS. Ciò in risposta alle richieste sociali e al rispetto delle Politiche Nazionali che ne incoraggiano l’impianto in i comuni dal 2006. “Il PICS amplia l’accesso e la risoluzione del SUS (il Sistema Único de Saúde, ossia il servizio sanitario pubblico brasiliano ndr.), oltre a lavorare sulla complessità e integralità degli individui attraverso la valorizzazione del sapere popolare”, ha aggiunto.

I suggerimenti del SUS, il Sistema Único de Saúde Brasiliano

Attualmente, il SUS ha registrato nella sua linea di assistenza, 29 procedure di pratiche integrative e complementari raccomandate, incoraggiando i sistemi sanitari locali a svolgere le attività necessarie perché possano essere fruite dalla popolazione insieme alle normali pratiche mediche.

 

LEGGI ANCHE: Itajaí, la città brasiliana che prova la prevenzione omeopatica anti-Covid

 

Rio das Otras e pratiche complementari: un Comune all’avanguardia

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This