dott. Ennio Menghi- Tempo di lettura 3 min.

La dieta migliore per te

Tempo di lettura: < 1 minuto

Quando vogliamo intraprendere un percorso alimentare a prescindere dallo scopo (dimagrimento, attività sportiva, problemi metabolici,etc), ci rendiamo conto che la platea di piani nutrizionali è molto ampia: c’è veramente l’imbarazzo della scelta!

Riflettendoci bene, però ,viene da farsi qualche domanda: tali programmi dietetici sono frutto di studi basati su regole certe o sperimentate, oppure scaturiti da mode estemporanee, figli di “filosofie alimentari” o frutto di regole pseudofisiologiche?

Il risultato è molto vario : a volte ritroviamo dei comportamenti alimentari giusti; altre volte, invece, si producono situazioni bizzarre e, purtroppo, pericolose che possono comportare seri problemi alla salute.

Vediamo solo alcuni (dei tantissimi) alcuni esempi:

Vegetarianesimo (integrale) : Eliminazione completa delle proteine animali

Crudismo: Alimentazione con cibi rigorosamente crudi.

Digiuno : riduzione, programmata, dell’apporto alimentare durante la giornata.

Dieta normoproteica o chetogenica: Strategia nutrizionale basata sulla riduzione dei carboidrati alimentari

Dieta Mediterranea: Il regime alimentare si fonda su cibi (cereali, frutta, verdura, olio d’oliva) il cui consumo è abituale in Paesi del Mediterraneo.

Ed allora, quale sciegliere? La risposta non è così diretta e semplice!

Compito (arduo, ma altrettanto stimolante) del professionista della Nutrizione è quello di trovare, di volta in volta, il percorso Alimentare più idoneo per quel paziente, con la propria storia, la personale condizione psico-fisica, nonchè rispettando le soggettive convinzioni e motivazioni.

 

Immagine: <a href=’https://it.freepik.com/foto/sfondo’>Sfondo foto creata da freepik – it.freepik.com</a>

Share This