In Campania sono 800 mila gli utilizzatori della Medicina omeopatica

Il sondaggio di Emg-Acqua conferma le percezioni provenienti dal mondo della salute, che vuole la Medicina omeopatica in costante aumento. I dati emersi dal sondaggio attestano gli utilizzatori della Medicina omeopatica in Campania in circa 800.000 persone, Numero che rappresenta il 20% della popolazione della regione. Anche se si tratta di un dato regionale, questo conferma le tendenze di crescita nazionali.

Un aspetto è particolarmente interessante, come fa notare Giovanni Gorga Presidnete di Omeoimprese. Si tratta di persone che la utilizzano da almeno 5 anni, a testimonianza dell’indubbia efficacia; così chi si affida all’omeopatia ne apprezza i benefici e non ha cambiato negli anni le abitudini di consumo.

Ma analizziamo nello specifico i risultati del sondaggio: Il 41% del campione analizzato da Omeoimprese trova nell’omeopatia un alleato per curare raffreddori, riniti, influenze; il 32% vi si affida in caso di dolori muscolari, il 30% per l’insonnia. Seguono disturbi legati alla digestione (29%), all’apparato respiratorio (26%), agli occhi (14%). Il 10% usa le medicine complementari contro l’emicrania (10%). Il 41% degli intervistati definisce “utili” i farmaci omeopatici e comunque, in generale, solo un 5% del campione li ritiene inefficaci.

Una percentuale così rappresentativa della popolazione (20%), ha il suo peso anche nella cabina elettorale, dove le istanze emerse da questo sondaggio iniziano a farsi sentire. Continua il Presidente Gorga: ““Un 80% degli intervistati pensa che le Istituzioni debbano sostenere, o comunque non ostacolare, l’omeopatia. Un’opinione bipartisan, che accomuna tanto gli elettori di centro-sinistra, quanto quelli di centro-destra e gli indecisi. Ma c’è di più: tra gli utilizzatori dei medicinali omeopatici, ben un 74% dichiara una particolare simpatia verso quelle forze politiche in grado di valorizzare questa branca della medicina. Come ho dichiarato nel corso dell’ultima audizione in Commissione Industria del Senato, data la situazione economica emergenziale che sta affrontando il Paese, credo sia giunto il momento di consentire agli omeopatici di fare pubblicità e di inserire le indicazioni terapeutiche nelle confezioni, come avviene all’interno dell’Unione Europea. Anche queste attività concorrerebbero ad incrementare il gettito fiscale dello Stato, dando slancio ad un settore che, ad oggi, non ha mai chiesto agevolazioni”.

Ecco il link all’intervista in cui il Presidente Gorga commenta, insieme a noi i risultati del sondaggio.

 

0 commenti

Share This