Una famiglia riceve quasi un milione e mezzo di euro di risarcimento per danno da vaccino

Il tribunale amministrativo di Rennes ha ordinato all’Ufficio nazionale per il risarcimento degli infortuni medici (Oniam) di pagare quasi 1,4 milioni di euro a una coppia nella regione di Vannes, in Francia, a seguito della vaccinazione del figlio contro l’influenza A (H1N1). Il Bambino, che all’epoca aveva 10 anni, aveva ricevuto il vaccino Pandemrix dal laboratorio GlaxoSmithKline (GSK), come parte della campagna nazionale voluta dall’allora ministro della Salute, Roselyne Bachelot. Oggi quel bambino soffre di una grave forma di narcolessia, una patologia che fa cadere il malato in uno stato catatonico a ogni emozione intensa.

Il tribunale amministrativo, ritenendo provato il nesso causale, li ha risarciti per quanto riguarda in particolare “le conseguenze metaboliche e cardiovascolari in relazione al sovrappeso derivanti dagli effetti collaterali del trattamento farmacologico nonché una sindrome depressiva maggiore, resistente al trattamento”.

CONTINUA A LEGGERE SU LE TELEGRAMME

0 commenti

Share This