Aifa avverte: “contraccettivi ormonali possono portare depressione e tendenze suicide”

L'agenzia italiana del farmaco aggiorna le informazioni sulle possibili controindicazioni, e sottolinea che i casi più gravi possono essere mortali
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) lancia l’allarme sulle pesanti controindicazioni che possono derivare dall’uso di contraccettivi ormonali.

In una nota informativa inviata ai medici l’agenzia, dopo aver ribadito il rischio di depressione nelle persone che vi ricorrono, si è spinta oltre, sottolineando che “La depressione può essere grave ed è un noto fattore di rischio per l’insorgenza di comportamento suicidario”.

 L’AIFA ha quindi diramato una nota, rivolta ai produttori di contraccettivi ormonali, indicando ulteriori avvertenze al consumatore da inserire nei foglietti illustrativi.

 

LEGGI LA NOTA DELL’AIFA

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Share This