Tempo di lettura: 4 minuti

E quasi impossibile riassumere i punti essenziali di Sulphur, poiché l’ambito del rimedio è così vasto che quasi ogni caratteristica riportata può sembrare contraddetta da sintomi egualmente caratteristici ma opposti. Sulphur è certamente il nostro rimedio più frequentemente prescritto e, come disse una volta Kent, non si riesce a valutare la differenza tra un terapeuta esperto ed uno alle prime armi sulla base della frequenza con cui usa Sulphur — ma solo dal numero di successi che riporta nell’usarlo. Sulphur è in modo predominante un rimedio per l’uomo. Ci sono due tipi principali di personalità per questo rimedio:

1) Il tipo del filosofo che ha molti interessi intellettuali ma una scarsa connessione con gli amici e la famiglia. E’ veramente un pensatore profondo, che esplora a lungo questioni importanti in un modo distaccato. La sua intelligenza tende ad emarginarlo dagli altri e diventa egotistico per quanto riguarda la sua mente ed i suoi talenti. Il suo più grande desiderio è quello di scoprire qualche verità o conoscenza che lo renderà famoso. E ambizioso, intellettuale, distaccato. Questo gli dà un atteggiamento cinico e un’aria di superiorità. Può anche provare disgusto per gli altri. La fiducia in se stesso è incrollabile.

2) “L’idealista pratico” il cui interesse principale è nel servizio e nell’interazione sociale. Questo tipo di paziente tende ad essere estroverso, amichevole, affascinante e in qualche misura ingenuo. Le persone dipendono da lui; è vitale ed entusiasta. Questo tipo ha bisogno di approvazione e affetto dalle altre persone, sebbene sembri avere molta fiducia in se stesso, in realtà cerca riconoscimenti. Anche se può sembrare che fa il gradasso in modo egotistico, lo fa in un modo così ingenuo che non è offensivo. Può essere molto generoso. Questo paziente può avere molta ansia, spesso riguardo alla salute e alla sua famiglia. Può andare incontro a periodi di umore cupo e ansia o depressione.

Donne. La paziente Sulphur può non mostrare la stessa personalità che si osserva nell’uomo. Sebbene possa essere egotistica ed intellettuale, spesso sembra avere un maggiore interesse per affari o problemi pratici. E molto competente, le piace tenersi occupata, è vigile e dalla mente veloce. C’è’ un altro tipo di donna Sulphur che, sebbene intelligente ed esperta, si disperde molto ed è disorganizzata. Spesso c’è anche una caratteristica in qualche modo mascolina o autoritaria nella tipica donna Sulphur. Le piacciono posizioni di autorità, controllo e responsabilità. I sintomi emozionali saranno evidenziati dalla famiglia piuttosto che dalla paziente stessa. La famiglia si lamenta principalmente per l’ostinazione e l’irritabilità della paziente. Può anche esserci una grande quantità di ansia ed ipocondria. La paziente spesso è tozza ma molto solida nella struttura fisica.

La pigrizia è una delle grandi caratteristiche del paziente Sulphur. Continuamente procrastina i suoi impegni. Pensa a molti progetti ma raramente si impegna in qualcuno. Può preferire di sedersi a discutere di filosofia piuttosto che lavorare attivamente su problemi pratici. Un paziente Sulphur espresse questa caratteristica leggendo molte recensioni di libri sulle riviste perché, sebbene desiderasse essere ben documentato sulla letteratura contemporanea, semplicemente non riusciva a trovare la forza necessaria per leggere tutto il libro.

La trascuratezza è un’ altra caratteristica di Sulphur. Nel passato questo era ancora più evidente prima dell’avvento di comodi servizi igienici, docce calde e tecniche avanzate per sopprimere le. tipiche lesioni cutanee “dall’aspetto sporco”. Ciononostante i pazienti Sulphur sono spesso trasandati, i vestiti macchiati dal pranzo della settimana precedente, i capelli grassi e non pettinati, le camicie abbottonate male o spiegazzate. Il paziente può avere una grande pigrizia o avversione a lavarsi o si lava solo in modo limitato. La casa e l’ufficio possono assomigliare ad una area devastata con pile di libri e fogli e piatti sporchi. In alternativa, i pazienti Sulphur possono essere pignoli in modo eccessivo.

Il criticismo è un altro tratto di Sulphur. Il paziente può trovare difetti in qualsiasi persona. Sembra che avrebbe potuto scrivere qualsiasi libro meglio dell’autore, etc. Può anche esserci un certo tipo di disgusto per le altre persone, per esempio per le persone che sono obese o anziane.

L’ansia è anche abbastanza comune in Sulphur, questa spesso può essere indirizzata verso la famiglia o la salute. Il paziente Sulphur può essere un vero ipocondriaco. Può anche avere ansie irrazionali riguardanti il benessere della famiglia; se qualcuno è in ritardo la sua mente pensa immediatamente a incidenti stradali, etc.

L’egotismo è un’ altra caratteristica, sebbene alcuni pazienti Sulphur descrivano bassa auto-stima e forte bisogno di rassicurazione. Generalmente il paziente è molto orgoglioso della propria acutezza mentale e intelligenza. Il paziente ha molta fiducia in se stesso e trova che la maggior parte delle persone sono noiose, specialmente se gli altri non lo trovano affascinante.

Bambini. I bambini Sulphur sono curiosi, robusti, con una forte volontà ed estroversi. Hanno bisogno di essere al centro dell’attenzione e possono reagire in modo geloso, arrabbiato se altri si pongono al centro della scena. L’arroganza che vediamo negli adulti può essere spesso ritrovata allo stesso modo nei bambini. I ragazzi Sulphur sono spesso grandi e grossi, pesanti e litigiosi. Se il temperamento è buono, saranno popolari a scuola e diventeranno dei leader. Se il temperamento è cattivo, faranno i bulli o avranno disturbi del comportamento. Anche i bambini Sulphur possono essere molto aperti ed innocenti. Gradiscono il contatto con gli adulti e si irritano se non vengono trattati da adulti, trovando ingiusto l’essere mandati a letto presto mentre gli adulti continuano la conversazione.

Fisico. Qualsiasi patologia fisica può essere descritta da Sulphur. Usuali aree di patologia includono la cute (ascesso, acne, eczema, psoriasi, etc.) e il tratto digestivo (diarrea, ulcere, emorroidi, etc.).

Tratto da: Manuale Guida ai Sintomi Chiave e di Conferma – Roger Morrison- Trad.
Bruno Galeazzi – Bruno Galeazzi Editore