MIRTILLO NERO

Tempo di lettura: < 1 minuti

Il Mirtillo nero è un sotto-arboscello che cresce su terreni acidi e silicei, nei sotto-boschi delle regioni montuose, tra i 400-500 metri di altitudine. Produce delle bacche violacee, rinfrescanti e ricche di antocianosidi (motivo per cui gli uccelli notturni se ne nutrono per mantenere e migliorare la vista di notte, aumentando il numero dei bastoncelli della retina). Le radici formano un intreccio serrato che ricorda, per analogia, il microcircolo dell’organismo umano.

  • Coadiuvante la funzionalità protettiva degli organi per la sua azione vascolare.
  • Coadiuva e rinforza il terreno siliceo e acido del paziente.
  • Coadiuva l’azione protettiva vascolare per l’elevato contenuto in tannini.
  • Coadiuva l’azione antiaggregante, migliorando il microcircolo a livello retinico, cerebrale e dell’orecchio interno.
  • Coadiuva l’azione ipoglicemizzante contribuendo a riequilibrare la retinopatia diabetica.
  • Coadiuva l’azione anti-colitica e anti-diarroica infettiva.
  • Simbolicamente, a livello mentale, aiuta a proteggersi dai pensieri negativi.

 

Bruno Brigo – Fitoembrioterapia dalla A alla Z – Edizioni CeMON Generiamo Salute

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.