ACONITUM

Tempo di lettura: < 1 minuto

Sebbene nel passato Aconito sia stato usato principalmente in condizioni acute derivanti da shock o raffreddamento, Vithoulkas è stato un pioniere dell’uso in condizioni psicologiche croniche quali profondi stati fobici, disturbi da attacchi di panico e nevrosi d’ansia. I disturbi (gli stati d’ansia o le condizioni acute) di Aconito si presentano improvvisamente e con grande intensità. Sia nelle condizioni acute che nei disordini psicologici cronici, c’è molto spesso grande ansia e un opprimente terrore della morte. ln molti casi questa paura si estende a presentimento o certezza che la morte sia imminente. Il paziente può predire l’età o la data esatta della sua morte.
Nelle condizioni acute, troviamo infiammazioni ad evoluzione rapida in quasi tutti gli organi. Queste infiammazioni sopraggiungono velocemente, spesso solo minuti o ore dopo esposizione a vento, spavento o shock. In gravi condizioni infiammatorie acute la paura può essere intensa, invece in situazioni di minore gravità la paura può essere completamente assente. La malattia acuta può essere tremendamente violenta, o mettere a rischio la vita.
L’infezione e l’infiammazione in Aconito raramente proseguono allo stadio purulento della malattia.
Ogni volta che accade un evento violento o che provoca spavento (come un terremoto o un incidente automobilistico) spesso dobbiamo dare Aconito per primo, anche se avremo bisogno in seguito di altri rimedi specifici della fase acuta.
Aconito può liberare da uno shock o uno spavento che è stato trattenuto nel corpo o nella mente per tutta una vita.
Aconito solitamente deve essere dato in alta potenza, come la 50M o la CM, perché i sintomi da trattare sono molto intensi e devono essere eguagliati dalla potenza del rimedio.
Questa regola non vale per disturbi acuti lievi.

Tratto da: Manuale Guida ai Sintomi Chiave e di Conferma – Roger Morrison- Trad.
Bruno Galeazzi – Bruno Galeazzi Editore

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.