Come aumentare difese immunitarie bambini

Tempo di lettura: 3 minuti

È fondamentale avere un sistema immunitario forte, perché è quello che ci protegge da dagli attacchi di batteri e virus. Un neonato o un bambino nei primi anni di vita, ha un sistema immunitario ancora in fase di sviluppo, quindi ha bisogno di essere protetto il più possibile, soprattutto durante la stagione invernale. Ma questo non è un grande problema, la natura ci ha dotati di tutto ciò di cui abbiamo bisogno per prenderci cura del nostro cucciolo, basteranno poche azioni fatte nel modo giusto per favorire il rafforzamento delle loro difese immunitarie.

Continuate a leggere per scoprire 5 consigli su come aumentare le difese immunitarie nei bambini.
Influenza invernale

L’inverno è arrivato e con sé porta la diffusione di infezioni virali e batteriche come raffreddore, tosse e influenza. Un abbigliamento caldo e un sistema immunitario forte sono le principali protezioni che serviranno ai vostri figli per preservarsi da queste infezioni. Ma poiché rafforzare il sistema immunitario è un processo che richiede un po’ di tempo per diventare efficace, è necessario lavorare costantemente per fortificare le difese immunitarie del bambino.

Dopo la Covid 19, la nostra attenzione per il potenziamento delle difese immunitarie è aumentata. “Per aiutare i bambini a evitare le malattie, è importante incoraggiare le buone abitudini e adottare misure per rafforzare il loro sistema immunitario fin dalla prima infanzia”,

5suggerimenti su come aumentare le difese immunitarie nei bambini

Tenete a mente questi 5 suggerimenti e il vostro bambino affronterà l’inverno senza subire eccessivamente dei mali di stagione

1. Allattamento al seno – il migliore integratore per le difese immunitarie del tuo bambino

Se avete un neonato, è necessario allattare il bambino al seno per almeno i primi sei mesi e più. All’inizio si dovrebbe dare al bambino solo il latte materno, che ha immensi benefici e una straordinaria capacità di stimolare il suo sistema immunitario, aiutandolo a combattere le infezioni del bambino. “L’allattamento al seno, per esempio, riduce le infezioni gastrointestinali e le infezioni respiratorie; riduce le allergie”. E’ sicuramente l’immunostimolante più potente di cui disponiamo.

2. Mangiare bene fa bene

In inverno, una dieta sana, che fornisca ai bambini calorie, proteine e fibre è molto importante per il loro sistema immunitario. Dovremmo incoraggiare i nostri figli a “mangiare l’arcobaleno”, ovvero una vasta gamma di alimenti con una buona varietà di frutta e verdura. I frutti che rafforzano le difese immunitarie sono arance, pompelmi, mirtilli, mele e pere. Il pesce è una buona fonte di vitamina D. Le varie vitamine e i minerali presenti negli ortaggi sono necessari per mantenere una buona salute e un forte sistema immunitario. Una dieta sana dovrebbe includere lo yogurt, che è ricco di batteri sani che aiutano a mantenere sano il tratto gastrointestinale.

3. Promuovere il lavaggio regolare delle mani

Circa l’80% delle infezioni si diffonde attraverso il contatto, quindi dovremmo insegnare ai nostri figli a lavarsi bene le mani. Bisogna insegnare loro a lavarsi sempre le mani dopo aver starnutito e tossito. Il lavaggio delle mani con acqua e sapone rimuove i microorganismi, riducendo così le infezioni.

4. Dormire bene

Assicuratevi che dormano a sufficienza. Abbiamo a lungo parlato dei benefici che un sonno ristoratore produce sull’organismo. Il fabbisogno di sonno dei bambini varia a seconda dell’età: i bambini da 0 a 3 mesi dormono per circa 15-16 ore, quelli da 4 a 12 mesi hanno bisogno di 12-15 ore di sonno e successivamente il fabbisogno di sonno si riduce gradualmente a circa 9-12 ore. Quando il bambino non dorme a sufficienza, le sue proteine diminuiscono, soprattutto le citochine che aiutano a combattere le infezioni.

5. Esercizio fisico

Fare attività fisica regolare rafforza il sistema immunitario aumentando il numero di cellule T che aiutano a combattere le infezioni. Questo farò bene anche a noi! Fate attività fisica insieme ai bambini, alcuni esercizi come lo yoga, la danza, le passeggiate in campagna, anche quando fa freddo non fanno male, a patto che siano ben coperti. Con l’esercizio fisico al chiuso, ma meglio all’aperto quando è possibile, si migliora la resistenza fisica, e si aumenta la capacità dell’organismo di difendersi dagli agenti patogeni invernali più comuni.

Altri articoli per approfondire l’argomento:

Il radar respiratorio e le malattie delle vie aeree nei bambini

L’influenza in età pediatrica e non solo

La febbre del bambino: come affrontarla

 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Share This