Redazione di Terra Nuova

Navdanya: «Carne coltivata, ha profili nutrizionali incerti e mette a rischio la vera transizione ecologica e la sovranità alimentare»

Gli alimenti sintetici, che utilizzano l’editing genetico per la fermentazione di precisione, oltre a ingredienti industriali provenienti da catene di approvvigionamento tradizionali, non fanno altro che radicare e rafforzare ulteriormente i sistemi alimentari globalizzati, già altamente problematici e distruttivi»: così Navdanya International, l'organizzazione guidata da Vandana Shiva.
25 Agosto, 2023
Tempo di lettura: < 1 minuto

«Gli alimenti sintetici appartengono alla nuova generazione di alimenti ultra-lavorati. Si ottengono attraverso l’iper-lavorazione di prodotti agricoli industriali, insieme a una combinazione di ingredienti trasformati o prodotti completamente nuovi  attraverso la biologia sintetica (o la cosiddetta “fermentazione di precisione”) e/o attraverso la coltura cellulare – scrivono in una nota da Navdanya- Queste produzioni, che utilizzano l’editing genetico per la fermentazione di precisione, oltre a ingredienti industriali provenienti da catene di approvvigionamento tradizionali, non fanno altro che radicare e rafforzare ulteriormente i sistemi alimentari globalizzati, già altamente problematici e distruttivi».

Ecco perché, secondo Navdanya, la carne e i latticini prodotti in laboratorio non…

Continua a leggere su terranuova.it

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Share This