Redazione di Terra Nuova

PFAS negli imballaggi alimentari: uno studio ne ha rilevati 68

Una nuova ricerca in collaborazione con la Fondazione svizzera Food Packaging Forum ha scoperto 68 PFAS negli imballaggi alimentari, tra cui plastica, carta e metallo rivestito. Lo denuncia EcoWatch
23 Maggio, 2024
Tempo di lettura: < 1 minuto

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Environmental Science & Technology. Il gruppo di ricerca ha scoperto un totale di 68 composti PFAS: 61 erano stati precedentemente vietati dall’uso negli imballaggi alimentari.

Esaminando i composti trovati negli imballaggi alimentari, è emerso come non fosse possibile risalire alla ragione per la quale fossero finiti lì.

“Abbiamo utilizzato il ToxPi (Toxicological Priority Index) per dimostrare che i dati sui rischi sono disponibili solo per il 57% dei PFAS rilevati negli imballaggi alimentari – hanno spiegato gli autori dello studio – Per quei PFAS per i quali sono stati eseguiti test di tossicità, sono stati segnalati molti esiti avversi. I dati e le lacune di conoscenza qui presentati supportano le proposte internazionali volte a limitare i PFAS come gruppo, compreso il loro uso nei materiali a contatto con gli alimenti, per proteggere la salute umana e ambientale”.

 

LEGGI L’ARTICOLO QUI su Terra Nuova

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Share This