Redazione - Tempo di lettura 3 min.

Il nuoto, elisir per corpo e mente

Se i benefici fisici sono conosciuti quasi da tutti, non si può dire lo stesso per quelli mentali, altrettanto importanti

Il nuoto è tra gli sport più efficaci per mantenere in forma corpo e mente. Sul corpo non diciamo certo nulla di sconvolgente: basta aver guardato una sola gara di nuoto per rendersi conto dei benefici procurati da un’attività continua. Meno noti sono i benefici mentali, sebbene altrettanto importanti. Per chi è già appassionato di questo meraviglioso sport, non possiamo che incoraggiarlo a continuare, certi che ne abbia già conosciuto i vantaggi. Per chi invece dovesse aprrocciarvisi per la prima volta, rivediamo insieme i motivi che dovrebbero convincerlo a “tuffarsi” in questa nuova avventura. Che si tratti di un bambino, di un adulto o di un anziano.

I benefici del nuoto per i bambini

Tra gli esperti del settore, medici o allenatori, non c’è alcun dubbio: il nuoto è tra gli sport migliori per la crescita dei bambini. È innanzitutto uno sport completo: chi nuota allena praticamente tutti i muscoli del corpo, garantendo uno sviluppo armonico della struttura fisica. Altrettanto può essere detto per scheletro e apparato cardio-respiratorio, entrambi sollecitati senza picchi di stress che possano essere dannosi. Ulteriore punto a favore è l’allenamento per la coordinazione: mantenersi a galla richiede un’equilibrata sincronia tra i movimenti di braccia e gambe, che è di grande aiuto nel coordinamento psicomotorio dei più piccoli. Infine, vi sono studi che provano che il nuoto può essere un’ottima cura per i bambini, purtroppo sempre di più, che soffrono di asma e patologie connesse.

I benefici del nuoto per gli anziani

Se il 25% delle persone in terza età che fanno sport si dedica al nuoto, un motivo ci sarà. Nuotare è l’attività perfetta per non perdere tonicità muscolare, fare un allenamento completo ed evitare il rischio di traumi e infortuni, il cui recupero può essere difficoltoso quando si è un po’ avanti con gli anni. L’esercizio in assenza di gravità permette di superare il carico di lavoro muscolare a cui la persona è abituata senza stressare le articolazioni. Inoltre il movimento coordinato e a ritmo, abbinato con una corretta respirazione è un eccellente esercizio ventilatorio che porta grandi benefici sia ai canali respiratori che all’apparato cardio-vascolare.

I benefici del nuoto per la mente

Un’ora di nuoto è un’occasione eccezionale per distrarsi dai problemi che ci affliggono per tutto il giorno, comportando un gran numero di possibili disturbi. Ma i benefici non finiscono certo qui. La combinazione di attività aerobica e anaerobica è il modo più efficace di stimolare il rilascio di endorfine da parte del cervello. Queste hanno un ruolo di primo piano nella regolazione del nostro umore, facendoci sentire felici e incrementando il nostro senso di appagamento. La piscina ha poi un effetto calmante immediatamente percepibile sul cervello per il suo colore blu (caratteristica di cui abbiamo già parlato riguardo al mare). Questo, combinato con l’intensa attività fisica, comporta un evidente miglioramento della qualità del sonno e un’entrata più rapida nella fase REM  (dall’inglese Rapid Eyes Movement, la fase in cui il corpo è rilassato mentre il cervello è in forte attività). Durante questa fase aumenta il flusso sanguigno al cervello con grandi benefici per la salute mentale.

Come per tutte le attività sportive valgono i generici consigli di buon senso, ossia di praticare lo sport in condizioni di sicurezza, consultando un medico per essere certi di essere idonei e non sfidando i propri limiti né sui rischi (principalmente nel caso in cui si nuoti in mare) né sul carico di sforzo, e munirsi di attrezzatura adeguata. Buona nuotata a tutti!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This