Redazione

Omeopatia, yoga, meditazione: la strada per una lunga giovinezza

I consigli degli esperti per rallentare l'invecchiamento e sentirsi bene
Tempo di lettura: 2 minuti

L’età è un concetto che va ben al di là di ciò che è scritto sui nostri documenti. L’invecchiamento cambia di persona in persona, ed è influenzato da un gran numero di fattori, soprattutto ambientali. Inquinamento, cibo spazzatura, sole, perfino la luce blu dei display a cui siamo costantemente esposti incide negativamente sul processo fisiologico, facendoci invecchiare più velocemente che mai. Questo però non vuol dire che siamo completamente inermi: esistono molti modi per contrastare questo processo. Alcuni di essi, come l’esercizio fisico, agiscono come veri e propri elixir di lunga vita!

Omeopatia, yoga, meditazione: la strada per una lunga giovinezza

Secondo gli esperti la capacità funzionale di una persona sedentaria diminuisce del 30% tra i 30 e i 70 anni. La metà dei questa diminuzione è dovuta all’invecchiamento effettivo, mentre l’altra metà è solitamente dovuta alla vita sedentaria e può essere modificata con l’esercizio. L’esercizio fisico regolare può può rallentare il declino muscolare e in questo modo aiutarci a restare attivi anche in età avanzata.

Perché l’Omeopatia fa bene

Anche l’Omeopatia può essere di grande aiuto per mantenerci giovani. Secondo la dott.ssa Archana Kabra, psichiatra omeopata, l’Omeopatia mira a bilanciare gli squilibri prodotti in natura. “Gli squilibri chimici a livello cellulare, a livello di tessuto, a livello di organi e a livello individuale aiutano il processo di invecchiamento. L’uso di sostanze chimiche nocive, inoltre, ha un effetto negativo su ogni singola cellula del corpo. Il benessere mentale, come tutti sappiamo, gioca un ruolo importante anche nel nostro benessere fisico generale. L’omeopatia lavora per migliorare la nostra vitalità interiore, la reattività del nostro sistema immunitario, la salute cellulare, il benessere fisico e mentale e quindi favorisce l’inversione dell’età”.

Gli 8 passi dello Yoga

E che dire dello yoga? Secondo dottor Mickey Mehta, life coach e curatore delle star, per non lasciare che l’età avanzi più velocemente del necessario è importante conoscere e comprendere gli 8 passi dello yoga: “Sono yama (astinenze), niyama (osservanze), asana (posizioni yoga), pranayama (controllo del respiro), pratyahara (ritiro dei sensi), dharna (concentrazione), dhyaana (meditazione) e samadhi (assorbimento). Gli 8 passi, insieme, aiutano la stimolare la rigenerazione cellulare, evitano il processo di degenerazione e decadimento e, in sostanza, aiutano a prevenire la morte per malattia”. Sullo yoga e sui suoi benefici leggi anche: “Yoga: che cos’è e quali benefici porta”

Vivere in armonia col tutto

“Ascolta il silenzio, pratica la quiete per riorientarti, Riporta la tua vita in ordine dal disordine, trai l’agio e il conforto dal disagio. Senti le albe e i tramonti, medita, stimola i sensi con gli odori di fiori e frutti, immagina ambienti con colori profondi, ascolta il cinguettio degli uccelli e delle onde del mare. Assapora il gusto unico dei melograni e dei datteri. Infine, stimola il tuo corpo e quello del tuo partoner con massaggi e digitopressione”.

LEGGI ANCHE: L’Omeopatia nel trattamento del Long COVID nei bambini

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.