Vivere come Persona di Francesco Eugenio Negro

Qui la registrazione della presentazione del libro su Facebook

Non credere a “si dice, si fa”. Quel “si”, uniformato da un collettivo esterno, vorrebbe che tu pensassi come vogliono altri. Il “si” è privazione di qualsiasi libertà di espressione della tua persona. Guarda i fatti, capaci sempre di smentire le teorie. Non credere che la maggioranza sia sempre dalla parte della ragione. Pensa che per conoscere qualcosa c’è bisogno di qualcosa d’altro e che si può giungere alla vetta da più sentieri di pari dignità. Vivi il tuo prossimo come fine e osservalo come un’opera d’arte . Vivere l’altro è sapersi adattare, cambiando maschera che, in antico etrusco è “persona”. Cura il corpo rispettando la fisiologia, la mente imparando ogni giorno qualcosa di nuovo e lo spirito aiutando il tuo prossimo, facendo sempre il meglio di cui sei capace.

In questo libro scritto in forma epistolare, l’autore condensa 50 anni di pratica medica al servizio della persona, dell’individuo. Nel primo capitolo un medico “anziano” cerca di trasmettere a un giovane medico appena  laureato non solo la lunga esperienza clinica, ma l’esperienza umana del prendersi cura dell’altro, del fratello sofferente. Esce con potenza dalle pagine di questo libro la necessità impellente di una medicina umanizzata, che sappia cogliere le grandi opportunità del progresso tecnologico, senza dimenticare che il suo oggetto è un soggetto, da considerare nella sua individualità e particolarità, portatore di una storia personale situata in modo irripetibile nello spazio e nel tempo.

Francesco Eugenio Negro, medico omeopata e specialista in endocrinologia, è autore di: Introduzione alla medicina omeopatica (Masson, 1979); Il paziente, il medico e l’omeopatia (Palombi, 1989); L’uomo tra salute e malattia, con A. De Filippo (Borla, 1992); Dizionario di omeopatia, con A. De Filippo (Sperling e Kupfer, 1995); Omeopatia (Newton Compton, 1996); Omeopatia perché. Una risposta a tutte le vostre domande, con L. Ragno (FrancoAngeli, 1998); Il medico di Van Gogh. L’importanza del rapporto medico-paziente (FrancoAngeli, 1998); Aspettando Ippocrate. Verso la medicina totale (FrancoAngeli, 2000); Céline. Medico e malato (FrancoAngeli, 2001); Grandi a piccole dosi (FrancoAngeli, 2005); Omeopatia per immagini, con A. Tiberi (Lombardo, 2005); La piazza (Edizioni Interculturali, 2005); Bibliografia omeopatica italiana, con A. Negro (FrancoAngeli, 2007); Ho visitato Chopin (FrancoAngeli, 2007); La scienza dell’incertezza. Dialogo sulle applicazioni della statistica in medicina, con S. Pisani (FrancoAngeli, 2008); La porta di ghiaccio (Era Nuova, 2009); L’uomo come opera d’arte. Etica ed estetica in medicina (FrancoAngeli, 2012); Gioacchino Pompilj, una biografia, con M. Marchi (Aracne, 2012); Dialoghi allo specchio (Aracne, 2012); Omeopatia in giallo (FrancoAngeli, 2016).

Link per acquistare il libro

0 commenti

Share This