Redazione

Il Ledum palustre: un rimedio naturale per le zanzare

Questo rimedio omeopatico ha la capacità di mandare in tilt l'olfatto delle zanzare
Tempo di lettura: 2 minuti

Manca poco all’estate, tempo di bagni e tempo di…zanzare. Non c’è scampo, quando arriva la bella stagione le nostre ronzanti amiche sono sempre al nostro fianco, nella buona e nella cattiva sorte, durante gli aperitivi in spiaggia come durante i bbq con gli amici. Un vero flagello! Eppure, tutto sommato, noi italiani siamo davvero fortunati. Le zanzare sono infatti la specie animale che causa più morti in assoluto, facendo da vettore a terribili malattie quali malaria, dengue, febbre gialla. Come fare a tenerle alla larga? In rete troverete rimedi di ogni tipo, dai più complessi ai più artigianali, molti del tutto campati in aria. Cerchiamo quindi di fare un po’ d’ordine fra tutti questi suggerimenti, selezionando i trucchi migliori e scartando quelli senza alcuna base scientifica.

Il Ledum palustre: un rimedio naturale per le zanzare

Innanzi tutto, per capire come proteggerci dobbiamo sapere come fanno le zanzare a scegliere le loro prede preferite. Questi insetti, infatti, non scelgono a caso, ma seguono le scie chimiche (no, non parliamo di quelle che secondo alcuni lasciano gli aerei, tranquilli) lasciate dai tuoi odori nell’aria. Sono in grado, ad esempio, di sentire la scia dell’anidride carbonica lasciata dal tuo respiro, o di riconoscere il tuo gruppo sanguigno. E si permettono anche di avere gusti molto specifici al riguardo! Pare, infatti, che chi ha sangue del gruppo zero sia molto più colpito degli altri.

Come fanno le zanzare a scegliere chi pungere?

Non finisce qui: pare che le zanzare abbiano sviluppato anche uno spiccato gusto per grassi e zuccheri nel sangue. Per questo motivo avere alti livelli di colesterolo, o una glicemia elevata, può attrarle e far pungere tu al posto della persona che ti sta a  fianco. Anche bere alcolici può influire, dal momento che alza i livelli di glicemia molto velocemente. Addirittura l’essere incinte pare avere una qualche rilevanza, probabilmente a causa dei livelli di anidride carbonica più elevati contenuti nel respiro.

Come agisce il Ledum palustre

Ok, ora abbiamo le idee chiare su come funzionino queste microscopiche “macchine da guerra”. Ma come possiamo difenderci? L’Omeopatia in questo caso può esserci di grande aiuto. Forse non sai, infatti, che esiste un rimedio omeopatico pensato espressamente per mandare in tilt la guida olfattiva delle zanzare. Parliamo del Ledum palustre, ricavato dall’omonima pianta – detta volgarmente rosmarino di palude – appartenente alla famiglia delle Ericacee. Il primo in Occidente a sfruttare le proprietà del Ledum palustre fu il botanico svedese Linneo (1707-1778), ma i nativi americani lo utilizzavano già da secoli per ogni tipo di disturbo cutaneo.

Il Ledum palustre ha la proprietà di rendere l’odore del sangue sgradito alle femmine di zanzara, che ne vanno ghiotte per l’apporto proteico utile a tenere in salute le loro uova. Inoltre ha il grosso vantaggio di essere assolutamente non tossico per i bambini, proprio come ogni rimedio omeopatico. Porta sempre con te un tubo granuli di Ledum palustre e vedrai che le zanzare preferiranno sempre l’amico a fianco a te, purché tu non sia così generoso da prestarla anche a lui!

LEGGI ANCHE: Che cos’è il sonno profondo e perché è importante

 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.