Cervello Intestino: un Legame Indissolubile di Stefano Manera

Tempo di lettura: 3 minuti

È veramente un grande piacere poter annunciare la pubblicazione del nuovo libro del dott. Stefano Manera sul Microbiota, e non solo per la cordiale e amichevole sua collaborazione alle attività del blog e a quelle di formazione, ma per lo spessore umano di Stefano (mi permetto di chiamarlo così per l’amicizia che mi lega a lui) e alla sua non comune capacità di comunicare efficacemente e indifferentemente con il pubblico e con i professionisti della salute. Una capacità molto rara che spesso parte, e questo è uno di tali casi, da una profonda onestà intellettuale e dal desiderio di dare il proprio contributo alla comunità di destino alla quale si appartiene.

Questa opera, che rappresenta fuori di dubbio un lavoro al momento unico nel suo genere, ha richiesto molti mesi di preparazione e di raccolta bibliografica.

Nel libro vengono considerate circa 1700 voci bibliografiche scientifiche e indicizzate, magistralmente riassunte in un corpo letterario compatto, scorrevole, aggiornato e scientificamente molto solido: un vero e proprio trattato medico che può comunque essere fruibile dalla maggior parte dei lettori.

Al momento molti sono i libri che parlano del microbiota intestinale, pochissimi quelli che trattano specificatamente dell’asse intestino cervello intendendo l’unità mente corpo nella sua complessità.

La ricerca sull’asse intestino cervello microbiota affronta la comunicazione tra cervello e intestino e come essa può essere influenzata dal microbiota gastrointestinale. Questo è campo di importanza estrema nell’infanzia, quando vengono stabiliti importanti legami tra dieta, batteri e cognizione.

Anche l’influenza del microbiota su obesità, sindrome metabolica e molte altre patologie è sempre più riconosciuta. Una migliore comprensione del ruolo di questo asse nella risposta allo stress e dei suoi collegamenti con altre condizioni neuropsichiatriche debilitanti aiuterà a fornire nuove strategie di trattamento e gestione clinica.

Il libro è impreziosito e “garantito” dalla prefazione del prof. Ted Dinan.

Ted Dinan, professore di psichiatria alla University College Cork (Irlanda) e autore di “The Gut Revolution”, oltre che di decine di importantissimi lavori scientifici, è uno dei massimi esperti di asse intestino cervello microbiota. Il gruppo del prof. Dinan ha promosso il concetto di psicobiotici, probiotici che hanno un beneficio per la salute mentale.

Il libro racchiude un’analisi completa e documentata sulle ultime scoperte relative al microbiota intestinale e al suo ruolo fondamentale sul sistema immunitario, emergendo chiaramente la sua azione di coordinatore, condizionatore e scambiatore di informazioni tra intestino e cervello.

La comunicazione tra i due è bidirezionale: variando la composizione del microbiota si possono ottenere effetti sulle malattie del cervello, ma anche di tutto l’organismo.

In “Cervello Intestino: un Legame Indissolubile” analizzo la natura del microbiota, ne traccio la storia biologica e medica e scompongo i vari approcci in capitoli monografici fornendo molte informazioni, tra le altre, su:

– l’essere umano come ecosistema ampio che include molti altri esseri viventi;

– interazione tra microbiota, nervo vago e sistema nervoso centrale;

– interazione tra microbiota e sistema immunitario;

– il ruolo di cibo, movimento, inquinamento e stress sul microbiota e la sua comunicazione con il cervello;

– l’importanza del microbiota sul comportamento, sulla socialità e sul superamento delle paure;

– malattie su cui si può intervenire con un’integrazione equilibrata del microbiota: (intestino irritabile, depressione, ansia, disturbo bipolare, dipendenze, obesità, dolore cronico, fibromialgia, Parkinson, Alzheimer, sclerosi multipla e molte altre).

—–

Completano l’opera un capitolo molto interessante sui cibi fermentati (cibi funzionali) a cura di Marco Fortunato (I’m in fermentation) e una sezione di superbe ricette funzionali elaborate dalla food blogger Valentina Ferri (Zucchina Republic) ottenute sulla base dei cibi fermentati stessi.

Grazie quindi a Stefano e ai suoi miei amici Valentina e Marco che hanno accettato con gioia di contribuire alla realizzazione dell’opera.

Perché nutrire il nostro microbiota intestinale in modo appropriato è necessario per il mantenimento di una buona salute del corpo, dell’anima e dello spirito.

Il libro sarà disponibile dal 21 settembre ed è già prenotabile online, su Macrolibrarsi,

Da settembre sarà anche nelle migliori librerie.

Share This