Redazione

La riscoperta del piacere sessuale

È di importanza fondamentale per permettere agli individui di godere a pieno della propria salute
Tempo di lettura: 2 minuti

La società moderna, in particolare quella occidentale, vive la sessualità come dicotomia. Da una parte l’aspetto ludico, spesso appreso nel senso più meccanicistico possibile dalla pornografia, dall’altro quello della prevenzione, inteso come noioso ma indispensabile corollario. Una visione distorta le cui cause potremmo discutere a lungo, cercandole tra le pieghe degli insegnamenti religiosi o nelle predisposizioni umane. Ma che, quale che sia la causa, ci portano a vivere il sesso in modo non naturale, allontanandoci tanto dal piacere quanto dalla sicurezza.

La riscoperta del piacere sessuale

Il piacere sessuale, in realtà, fa parte a pieno titolo dell’ambito della salute sessuale, quanto la prevenzione delle malattie o la procreazione consapevole. Superare i tabù quando si parla di sesso, soprattutto quando ci si rivolge ai giovani, rende l’ascoltatore più ricettivo. In questo modo è possibile parlare degli argomenti di prevenzione sessuale in modo più naturale e umano, non più con il freddo linguaggio medico che crea diffidenza e repulsione. Lo conferma uno studio pubblicato sulla rivista Plos One, secondo cui parlare apertamente di piacere sessuale con le fasce di popolazione a rischio migliora in modo evidente i risultati conseguiti nel prevenire le malattie.

L’OMS e la salute sessuale a tutto tondo

Il discorso è tutt’altro che nuovo, ed è stato affrontato a più riprese dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’OMS ha ribadito che il benessere sessuale dev’essere considerato a tutto tondo, nei suoi aspetti fisici, emotivi, mentali e sociali, e non come semplice assenza di malattia, disfunzioni o infermità. “La salute sessuale richiede un approccio positivo e rispettoso alla sessualità e alle relazioni sessuali – continua l’OMS –  così come la possibilità di avere esperienze sessuali piacevoli e sicure, libere da coercizione, discriminazione e violenza. Per la salute sessuale i diritti sessuali di tutte le persone devono essere rispettati, protetti e messi in atto”.

L’Italia, un Paese per vecchi

Anche per la World Association for Sexual Health (WAS) il piacere sessuale rappresenta il necessario collegamento tra l’informazione adeguata e il pieno conseguimento della salute sessuale. La vasta gamma di emozioni legate alla fantasia e all’immaginazione sono parte integrante della sessualità, né più né meno del piacere fisico. Purtroppo l’Italia vive una condizione di forte arretratezza su queste tematiche, che in altri paesi, e in particolare nel Nord Europa, i professori trattano normalmente a scuola senza ritrosie e falsi pudori. Trattiamo i nostri bambini, e i nostri adolescenti, come soggetti da proteggere da qualcosa di sporco e peccaminoso, invece che come persone da istruire a tutelare.

LEGGI ANCHE: Il sesso fa bene (anche) agli anziani

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.