Redazione

L’importanza di una colazione sana e abbondante per i bambini

In Italia 1 bambino su 10 non la fa proprio e 1 su 3 la fa in modo inadeguato. Quali sono i rischi per la salute?
26 Ottobre, 2023
Tempo di lettura: 2 minuti

La prima colazione rappresenta il pasto più importante della giornata per i bambini. Non solo un momento in cui i piccoli necessitano di energia e nutrienti per affrontare le sfide della giornata, ma anche un’occasione per godere dell’affetto dei genitori. Mantenere livelli glicemici stabili è essenziale per evitare il senso di fame durante la mattinata e tenere alta la soglia dell’attenzione e l’umore. In Italia, però, l’importanza di questo pasto è spesso sottovalutata dai genitori, al punto che se 1 bambino su 10 non la fa proprio, 1 su 3 la fa in modo insufficiente o inadeguato.

Perché una colazione sana è importante per i bambini

Sono dati che provengono dallo studio “A scuola di salute” dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, in collaborazione con “Io Comincio bene“, l’iniziativa promossa da Unione Italiana Food per sostenere il valore della prima colazione in Italia. “Per i bambini – spiega il Dott. Giuseppe Morino, Pediatra Dietologo dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – il salto della colazione è dovuto alla mancanza di appetito al mattino o alla fretta. Quando non si avverte fame al risveglio, il motivo va ricercato in una cena poco equilibrata o consumata troppo tardi, oppure in un sonno scarso e di pessima qualità. Il rimedio che i genitori possono adottare in questi casi è di proporre ai propri figli una cena equilibrata e mandarli a dormire ad un orario adeguato alla loro età”.

I rischi che derivano dal saltare la colazione

Saltare la prima colazione, infatti si legge sul sito dedicato all’iniziativa – espone i bambini ad un maggior rischio di carenza di vitamine, oltre ad avere controindicazioni quali aumento di peso ed irascibilità. Le ripercussioni su corpo e mente e gli effetti a breve e lungo termine di questa abitudine scorretta sono molteplici: non solo si riducono le performances scolastiche, ma aumenta anche la fame per la merenda del mattino, che spesso diventa eccessiva e con un carico elevato di carboidrati. Diversi studi scientifici, anche recenti, hanno poi dimostrato come chi salta la colazione tende ad avere valori elevati di colesterolo e trigliceridi, e soffre più spesso di sovrappeso o obesità.

Qualche consiglio dagli esperti

Di seguito alcuni esempi di menù che gli esperti di Io Comincio Bene indicano per le esigenze nutrizionali delle diverse fasce d’età:

– Per la fascia 4-6 anni: latte vaccino intero o bevande a base vegetale 200 ml, 3 biscotti oppure 30 g di cereali oppure 3 fette biscottate, oppure pane con burro e marmellata o creme spalmabili 40 g + 5 g + 5 g;

– Per la fascia 7-10 anni: 125 g di yogurt (o in alternativa latte 200 ml o bevande vegetali), 40 g di cereali oppure una merendina (anche integrale) o pane e marmellata 50 g e 1 frutto;

– Per la fascia 11-14 anni: latte vaccino o bevande a base vegetale 200 ml, pane 70 g con marmellata o crema spalmabile alle nocciole e al cacao 20 g, oppure cereali 50 g, oppure 5 fette biscottate oppure 5 biscotti e frutta fresca 150 g.

LEGGI ANCHE: Rimedi naturali per la tosse nei bambini

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Share This