Reni e funzioni renali

1 Giugno, 2023
Tempo di lettura: 2 minuti

I Reni (che fanno parte dell’Apparato Urinario) presentano diverse funzioni:  eliminano le sostanze di scarto e quelle tossiche che si producono o si accumulano nell’organismo; controllano il contenuto d’acqua e di elettroliti, intervenendo nella normalizzazione del volume dei liquidi corporei; regolano il pH del sangue (equilibrio acido-base); intervengono nel metabolismo dei carboidrati (Gluconeogenesi).

Presentano, inoltre, importanti Funzioni Endocrine, secernendo diversi ormoni:

La Renina (Sistema Renina-Angiotensina-Aldosterone): azione centrale nel controllo della Pressione.

L’Eritropoietina : ormone indispensabile per la formazione e la maturazione dei globuli rossi.

Il Calcitriolo : presenza attiva nel  metabolismo del Calcio e del Fosfato.

Tra le Patologie del Rene ricordiamo : La Calcolosi, La Pielonefrite, La Glomerulonefrite, L’Idronefrosi, La Sindrome Nefrosica, fino al Rene Policistico, Il Tumore del Rene, L’Insufficienza Renale.

I Sintomi che possono accompagnare le diverse malattie sono: dolore in regione renale, difficoltà varie nell’urinazione (riduzione, blocco, aumento, cambio di colore, presenza di sangue, etc), febbre, vomito, prurito, stato confusionale.

La Diagnosi si avvale, ovviamente, dell’anamnesi; quindi esami di laboratorio (principalmente urine), Ecografia Addominale, RMN , TAC, Arteriografia, Pielografia Endovenosa, Arteriografia, Biopsia.

La Terapia convenzionale, a seconda dei casi, ricorre a diversi tipi di interventi: Antibiotici, Cortisonici, immunosoppressori, antipertensivi, diuretici (oltre che alla Dialisi ed alla Chirurgia nei casi più gravi).

Prendiamo in considerazione come la Medicina Naturale interviene in maniera efficace, tempestiva e senza effetti collaterali, nelle Patologie che interessano l’Apparato Urinario:

L’Alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella gestione della funzionalità nonchè nel miglioramento della sintomatologia del suddetto apparato : il bilanciamento delle proteine (animali e/o vegetali), lo stimolo glicemico, l’utilizzo di determinati alimenti del mondo vegetale, l’apporto idrico determinano, nel loro complesso, un’azione positiva per il benessere renale; il tutto, ovviamente, mediante la programmazione di Piani Nutrizionali coerenti con la situazione specifica.

La Fitoterapia, la quale possiede innumerevoli piante utili nei vari disturbi renali, tra cui ricordiamo: Solidago  antinfiammatorio, antibiotico, diuretico, antispasmodico, analgesico; Asparago. con azione diuretica ed antinfiammatoria; Serenoa conosciuta soprattutto per la sua attività nell’ipertrofia prostatica benigna essa è però in grado di migliorare i sintomi urologici, il flusso urinario e la funzionalità del rene ; Ortica  dalle proprietà disinfettanti ed attivanti la funzione del rene; Ciliegio che presenta attività antiurica, astringente e diuretica.; Pioppo i cui effetti drenante. antisettico e diuretico sono risaputi.

L’Agopuntura  migliora la funzionalità renale, allevia il dolore (principalmente nei calcoli renali)

La Medicina Omeopatica presenta diversi rimedi, tutti molto interessanti ed attivi su diverse patologie renali : Apis, Cantharis, Berberis, Cuprum, Sabal, Sepia, Arnica (solo per citarne alcuni).

Da questa breve descrizione si può notare come La Medicina Naturale offra diversi spunti di riflessione su come possa agire, in maniera sinergica con la Medicina Tradizionale, nel trattamento e nella cura di molti disturbi dell’Apparato Urinario.

Dal blog del dott. Ennio Menghi

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Share This