Dott. Alberto Magnetti - Tempo di lettura 5 min.

Difenditi dall’ansia e dallo stress da Covid19 con la Medicina omeopatica

Una revisione sistematica della Società Italiana di Psichiatria degli studi pubblicati sul tema Covid e salute mentale, a un anno dallo scoppio della pandemia di Covid-19, ha fatto emergere che il cosiddetto disturbo post-traumatico da stress, con sintomi cronici o persistenti che vanno da insonnia a incubi ed ansia, può colpire un individuo su tre.

ANSIA DA PANDEMIA COVID 19

Se nella prima fase della pandemia abbiamo osservato un preoccupante aumento dei livelli di ansia, depressione e insonnia, lo stress persistente di una situazione di emergenza che dura da quasi un anno, senza alcuna certezza di uscirne a breve, rappresenta un evento traumatico cronico che è ancora in divenire ma di cui vediamo già gli effetti nel tempo, allargati alla popolazione generale” spiegano Massimo di Giannantonio ed Enrico Zanalda, co-presidenti della Società Italiana di Psichiatria.

Il desiderio di vedersi, di trovarsi, di comunicare è vivo e forte. L’emergenza Covid-19 ha in questi mesi azzerato questa possibilità e ad aver sofferto di più questa condizione di perenne distanziamento e reclusione sono i giovani e gli anziani, le fasce estreme e più a rischio della nostra società. i giovani e gli anziani hanno un estremo bisogno di contatto fisico, di aggregazione, di trovarsi in mezzo agli altri.

LA MEDICINA OMEOPATICA PUÒ VENIRCI IN SOCCORSO E MIGLIORARE I SINTOMI DOVUTI A QUESTO STRESS DA PANDEMIA.

L’EPI3 , il più grande studio scientifico cost-effectiveness fatto in Francia, oggetto di 11 pubblicazioni scientifiche peer review indicizzate, che ha coinvolto 825 ambulatori di medicina generale e 8.559 pazienti ha dato risultati sovrapponibili a quelli della medicina convenzionale su patologie come l’ansia, il sonno e la depressione ma con un crollo di impiego di Benzodiazepine (gli ansiolitici) del 71%.

Per affrontare i disturbi d’ansia da covid, gli effetti del lockdown e gestire bene lo smart working la personalizzazione della terapia impiega frequentemente alcuni farmaci che qui sinteticamente analizziamo nelle loro modalità.

ACONITUM NAPELLUS

Attacco di panico che si manifesta improvvisamente con una paura molto forte (anche la paura della morte). Uno stato di immensa ansia può essere accompagnato da forti palpitazioni, mancanza di respiro e arrossamento del viso

ARGENTUM NITRICUM

Ansia a causa dell’incertezza. Ciò include claustrofobia, ipocondria, paura delle altezze o paura del palcoscenico. Può essere accompagnata da disturbi digestivi, come la diarrea e il desiderio di dolci.

ARSENICUM ALBUM

Ansia dovuta alla paura della solitudine, dell’oscurità o dell’ imperfezione. Le persone con questo tipo di ansia temono di essere sole e possono alleviare l’ansia attraverso il controllo meticoloso o la critica degli altri. Hanno anche spesso freddo.

CALCAREA CARBONICA

Persone affidabili e solide che vengono sopraffatte da malattie fisiche o troppo lavoro. I loro pensieri possono essere confusi quando sono stanchi,  il che aumenta l’ansia. Preoccupazioni da cattive notizie possono agitarle . Paura dell’altezza e claustrofobia frequenti. Persona fredda e pigra,  grande desiderio di dolci. E’facilmente affaticata.

KALIIUM PHOSPHORICUM

Sfinimento da lavoro eccessivo, stress o da malattia con profonda ansia e incapacità di farcela. La persona è nervosa e può essere ipersensibile ai rumori  ordinari. L’ansia deriva dall’avere troppo da fare, sentire notizie spiacevoli o pensare agli eventi del mondo. Possono svilupparsi insonnia e incapacità di concentrazione, aumentando il senso di nervosismo.

LYCOPODIUM CLAVATUM

Mancanza di fiducia. Intimiditi dalle persone che percepiscono come potenti (ma possono anche essere spavaldi o prepotenti verso coloro con cui si sentono più a loro agio). Assumersi la responsabilità può causare una profonda ansia e paura di fallire, sebbene la persona di solito sia all’altezza, una volta iniziata un’attività.

PHOSPHORUS

Persone aperte, fantasiose, eccitabili, facilmente sorprese e piene di paure intense e vivide. Una forte ansia può essere scatenata pensando a quasi tutto. Nervosi e sensibili agli altri, possono estendersi con simpatia al punto da sentirsi esausti e “distanziati” o addirittura ammalarsi. Vogliono molta compagnia e rassicurazione, spesso sentirsi meglio dalla conversazione o da un mal di schiena.

PULSATILLA

  Ansia per insicurezza con la necessità di supporto e conforto costanti. La persona può essere lunatica, lacrimosa, lamentosa, anche emotivamente infantile. (Pulsatilla è un rimedio molto utile per i bambini.) Il troppo caldo o stare in una stanza soffocante spesso aumenta l’ansia. L’aria fresca e l’esercizio dolce spesso portano sollievo. L’ansia durante il periodo dei cambiamenti ormonali (pubertà, periodi mestruali o menopausa).

GELSEMIUM SEMPERVIRENS

Questo allevia l’apprensione o la paura del palcoscenico o di esami ed è accompagnata da una sensazione di debolezza generale, tremore, vertigini, mal di testa e difficoltà di memoria.

IGNATIA AMARA

Sintomi causati da stress o emozioni, con ipersensibilità alla luce, ai rumori, al dolore ed alle emozioni. Sono spesso presenti sintomi fisici come un nodo alla gola, mal di testa localizzato e frequenti sbadigli. Tutti i sintomi sono migliorati dalla distrazione.

NATRUM MURIATICUM

Emozioni profonde e una timidezza possono far sembrare queste persone riservate e distaccate. Anche quando si sentono soli, tendono a stare lontano dagli altri, non sapendo cosa dire o fare. (Le inibizioni a volte escono completamente se si rivolgono all’alcol, il che li fa sentire imbarazzati in seguito.) Facilmente feriti e offesi, possono rimuginare, provare rancori, fissarsi su sentimenti di infelicità ed isolamento, rifiutando la consolazione anche quando la desidererebbero. Tuttavia, sono spesso ascoltatori comprensivi dei problemi degli altri. Claustrofobia, ansia di notte (con paure di lad

ri o intrusi), emicrania e insonnia sono frequenti.

SILICEA

L’ansia estrema per apparire in pubblico, a un colloquio, a un esame o a qualsiasi nuovo lavoro o compito. Responsabili e diligenti, spesso reagiscono in modo eccessivo dedicando attenzione a piccoli dettagli, rendendo le loro preoccupazioni (e il loro lavoro) più difficili. Spesso hanno una bassa resistenza e si manifestano raffreddori, mal di gola o altre malattie dopo aver lavorato eccessivamente  sotto stress.

Dal Blog del dott. Alberto Magnetti: APPUNTAMENTO CON L’OMEOPATIA

3 Commenti

  1. Buongiorno, sono una farmacista di palermo.
    Come somministrare e a quale diluizione se si vuole fare terapia giornaliera con uno dei rimedi sopra riportati?

    Rispondi
    • 6CH 3 granuli ogni 2 ore, a miglioramento diradare
      Se si è sicuri del quadro morboso mentale anche 30ch 3 granuli mattina e sera
      Queste 2 diluizioni possono essere ottimizzate nella forma dynamis gocce. Forma che consente di imprimere 9-10 successioni da un’assunzione altra

  2. Grazie!!!!!!

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This